Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza utente. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.

Musica Jazz

Toni Moretti

Toni MorettiInizia l’attività concertistica negli anni ’80, che lo porterà a suonare in tutta Italia con moltissime formazioni musicali, tra le quali: Juliano Cavicchi orchestra, Lara Saint Paul, Leonard Johnson, Ruggero Robin, Gino Bramieri, Federico Stragà, Blues Anytime di Milano, Veneziano Quartet di Modena, nonché molti tra i più conosciuti jazzisti del panorama italiano. 

Con il gruppo jazz-rock Zebù partecipa nel 1991 a diversi concorsi arrivando sempre al primo posto. Nello stesso anno con la cantante scozzese Jean Rich (ex Wall Street Crash), tiene numerosi concerti in alcuni importanti club italiani.

1995 pubblica il suo primo cd Easy Way con brani di sua composizione.

2000 pubblica il suo secondo cd Umbria sempre con brani originali.

2001 fonda un suo quintet con il quale tiene concerti in tutta Italia e all’estero per presentare i cd di sua pubblicazione; tour in Italia centrale e Lussemburgo con un quartetto per presentare il cd Umbria.

2002 Tour con la compositrice e chitarrista tedesca Christina Lux; pubblica il terzo cd “Entrèe” questa volta inserendo standards e brani inediti.

2003 Concerto con John Surman per il festival di Trento; pubblicazione di un cd realizzato all’interno del Conservatorio di Trento su musiche di Ellington; Tour in Germania con il trio blues di Frank De Franceschi; Tour in Sicilia con i Gospel Times (con Joyce Yuille, Ronnie Jones, Barbara Evans, Darrel Hill) suonando al teatro Politeama di Palermo e teatro di Taormina; inizia una collaborazione con il chitarrista americano Garrison Fewell.

2004 partecipa con il brano Peace Song ad una compilation dal titolo "Pensieri di Guerra" prodotta dal portale www.vicenzalive.it , il ricavato delle vendite del CD va all'associazione Emergency.

Il 3 gennaio 2005 organizza a Schio (VI) un Concerto di Solidarietà per le vittime del maremoto nel sudest asiatico, il cui ricavato (3577 euro) viene devoluto a "Medici Senza Frontiere".

2005 in seguito all’uscita del suo quarto cd “Yes I Will” inizia la collaborazione del suo jazz quintet con un quartetto d’archi col quale tiene numerosi concerti; dal 2005 al 2008 è direttore artistico della rassegna “Camminando tra le Note” concerti fatti nel comprensorio del Monte Pasubio, in collaborazione con la Comunità Montana.

2006 in occasione dell’anniversario della nascita di W.A. Mozart crea il progetto MozArt Ensemble, una formazione di 12 musicisti tra cui Alfonso Santimone, Ettore Martin, Franco Dal Monego, che rielabora in chiave jazz il Flauto Magico, di questo progetto è produttore e in parte arrangiatore (3 brani su 11); suona con il quartetto Yazzin’Flute la suite per flauto e trio jazz di C. Bolling; è arrangiatore del quintetto jazz di Chiara Santagiuliana, con la quale tiene numerosi concerti tra cui il festival jazz di Zagabria.

2007 esce il cd “Amadeus Lives!” del MozArt Ensemble (www.myspace.com/mozartensemble); fonda e diventa presidente dell’Accademia Musicale di Schio, in cui è insegnante di basso elettrico, contrabbasso, storia della musica; inizia la collaborazione con la cantante olandese Elisabeth Geel.

2008 suona con la sassofonista americana Carol Sudhalter; è tra i fondatori dell’Orchestra dell’Accademia Musicale, con la quale tiene numerosi concerti di musica classica; è produttore e arrangiatore del progetto “Elisabeth Geel jazz quartet & Orchestra dell’Accademia Musicale” del quale, nel mese di marzo 2009, esce il cd Preface to a Dream, recensito anche negli USA.

2009 partecipa come musicista e compositore all’opera musicale futurista L’Incendiario Elettrico prodotta dal Conservatorio di Castelfranco Veneto del quale è stato pubblicato il DVD; partecipa alla Stagione Concertistica dell’Accademia Musicale in cui intervengono importanti musicisti tra cui il famoso violinista D. Nordio; è direttore artistico della Rassegna Jazz presso lo Schio Hotel (VI) in cui intervengono jazzisti provenienti da tutta Europa.

2010 suona con il trombettista Markus Stockhausen nel progetto Sinergy, basato su improvvisazione collettiva di un organico variabile di musicisti; fonda il duo A Bassa Voce formato da voce e basso elettrico con cui tiene numerosi concerti in jazz club del nord Italia; partecipa come compositore e arrangiatore del progetto Gli Alchemici Alambicci di Orfeo, prodotta dal Conservatorio di Castelfranco Veneto; da ricordare la presenza con l’Orchestra dell’Accademia Musicale e il violinista D. Nordio al Festival di Salò.

2011 Dopo una intensa attività live pubblica il cd del progetto A Bassa Voce; è direttore artistico del festival jazz La Fabbrica Del Jazz, che avrà la sua prima edizione nell’aprile 2012.

2012 Numerosi concerti con il duo A Bassa Voce. Suona al festival La Fabbrica del Jazz con il compositore tedesco Markus Stockhausen e Ensemble Accademia Musicale con ospite al piano Alfonso Santimone.

2013 Con il duo A Bassa Voce da vita al progetto con quartetto d’archi in previsione dell’uscita del cd con orchestra d’archi. Cura l’arrangiamento orchestrale dei brani in cui inserisce 2 sue composizioni. Altri arrangiatori del cd saranno Pierangelo Valtinoni (2 brani) e Mario Lanaro (1 brano). Oltre all’intensa attività live con A Bassa Voce suona al Festival La Fabbrica del Jazz con Javier Girotto e l’ensemble dell’Accademia Musicale, con ospite al piano Paolo Birro.