Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza utente. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.

Docenti

Giovanni Costantini

Giovanni Costantini

Particolarmente apprezzato per le capacità comunicative con l’orchestra ed il pubblico, Giovanni Costantini si sta affermando come direttore d’orchestra e progettista culturale in ambito musicale.

Diplomato in Violoncello, sotto la guida di G. Viero e F. Pepicelli, e in Direzione d’orchestra, col massimo dei voti, sotto la guida del maestro G. Andretta, dal 2016 è maestro preparatore della Alpe Adria Jugend Sinfonie Orchester, con sede a Klagenfurt, dal 2014 è direttore artistico e musicale delle produzioni che vedono collaborare con l’orchestra i prestigiosi Cantori di Santomio e ha diretto I Labirinti Armonici nel concerto di Capodanno 2019 al Teatro Civico di Schio. Attualmente segue il maestro F. M. Bressan e tra fine 2019 ed inizio 2020 dirigerà sei concerti sinfonici tra Veneto e Trentino, in altrettanti teatri.

Ha diretto prime esecuzioni di musiche di M. Lanaro e P. Valtinoni, anche nell’ambito della rassegna di musica del ‘900 “Dopo il rumore”, e ha tenuto il concerto di diploma presso il Teatro Comunale di Lonigo nel marzo 2018, dirigendo l’Orchestra del Teatro Olimpico nella seconda Sinfonia di Beethoven, con tesi sulla sociologia del genio in Beethoven, Wagner e Shostakovic. Ha inoltre approfondito la Direzione di coro - frequentando corsi e stage con S. Kuret, C. Pavese, L. Donati e M. Lanaro - e la Direzione d’orchestra, studiando con R. Gessi, G. Gelmetti (Accademia Musicale Chigiana) e J. Kalmar.

Giovanni Costantini è ideatore e direttore artistico e musicale di Palestra d’Orchestra, corso residenziale di formazione orchestrale - con sede nel Parco Naturale del Monte Baldo - che coniuga musica, natura e relazioni. Nel 2019 ha portato l’Orchestra Junior della Scuola Musicale “Jan Novák” della Vallagarina a vincere il primo premio alla XII edizione del Concorso “Migliori allievi scuole convenzionate con il Conservatorio di Vicenza”.

In ambito didattico, è titolare della cattedra di Violoncello presso la Scuola Musicale “Jan Novák” di Rovereto (TN) e di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale per i corsi pre-accademici dell’Accademia Musicale di Schio (VI). Tiene lezioni di musicologia per vari enti e ha collaborato con Filippo Faes nelle conversazioni-concerto per le Gallerie d’Italia Intesa-SanPaolo. È stato ideatore e responsabile del progetto della Regione Veneto “Musica oltre i confini” e ha tenuto lezioni di musicologia anche al Liceo “Rosmini” di Rovereto.

Ha scritto di musica per diverse testate - tra cui Il Gazzettino di Vicenza, Il Mattino di Padova e MusicalMente ed è direttore editoriale di MusiCare, periodico di Orchestra del Teatro Olimpico e Società del Quartetto di Vicenza, per la quale ha anche curato progetti didattici e lezioni-concerto. Dal 2013 è consulente artistico del Festival Biblico e dal 2008 al 2010 è stato assistente artistico di Angela Hewitt per tre edizioni del Trasimeno Music Festival.

Ha svolto attività concertistica con diverse formazioni da camera e orchestre; attualmente collabora col Quartetto Quartini, formazione d’archi specializzata in ascolti guidati in generi trasversali della musica. Particolare importanza nella sua formazione artistica hanno avuto la conoscenza e collaborazione col violinista Giovanni Angeleri
e col direttore Filippo Maria Bressan.

Ha studiato Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Verona, ma senza completare il percorso con la laurea. Ha una formazione scout all’interno dell’AGESCI, la cui metodologia educativa ritiene fondante della personalità e del modus operandi.

Risiede tra Vicenza ed il Trentino, è libero professionista e, dal 2009, è papà di Elisabetta.

I Video

NewsLetter



Ricevi HTML?