Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza utente. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.

Valli del Pasubio

Luca Pegoraro

Luca PegoraroInsegnante di pianoforte moderno presso l’ACCADEMIA MUSICALE di Schio (convenzionata con il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza) e nelle sedi staccate di Valli del Pasubio e di Piovene Rocchette e presso i Corsi di Musica indetti dal Laboratorio Musicale “GONG” di Thiene.

Ha studiato pianoforte moderno con il pianista M° Marcello Tonolo presso la Scuola Internazionale di Musica Jazz “Dizzy Gillespie” diretta da Lilian Terry, scuola affiliata alla “International School of Jazz” di New York.

Nel 2005 si è laureato in musicoterapia all’Université Europeenne “J.Monet” di Bruxelles (votazione 110 e lode), con una tesi specifica sull’utilizzo della musica e della musicoterapia nella paralisi cerebrale infantile.

Dal 1998 al 2006 è stato ideatore e direttore delle attività del Laboratorio Musicale e di Canto Corale (Gospel) presso l’Istituto Statale d’Arte di Cittadella (PD), all’interno di progetti di prevenzione al disagio.

Dal 2006, in qualità di musicoterapeuta, è ideatore e curatore di Laboratori propedeutici di carattere musicale-musicoterapeutico nelle classi della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria. Dal 2007 è formatore delle insegnanti degli Asili Nido, della Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di primo grado in vari Istituti della provincia di Vicenza.

Direttore Artistico dei Corsi di musica per bambini e adulti indetti dall’Università Popolare della Comunità Montana Alto Astico e Posina.


In qualità di pianista e cantante ha suonato in varie località del Triveneto e presentando vari spettacoli di specifico carattere culturale e sociale. Tra i più recenti sono da segnalare, in particolare:

- “CANZONI ITALIANE SCOMPOSTE… E RICOMPOSTE!”. Concerto per pianoforte e voce solista, con un arrangiamento armonico in chiave jazzistica di brani noti della musica d’autore italiana.

- “L’ALTRA GUÈRA”. Dal libro di R. Grotto, in merito al tema del profugato durante la Prima Guerra Mondiale.

- “INCANTI FOGAZZARIANI”. Dal libro di G.M. Filosofo, nel centenario della morte dello scrittore A. Fogazzaro.

- “IL FILÒ DEI FALÒ. Riti e personaggi della nostra civiltà rurale valligiana”. Dal libro di G.M. Filosofo.

- “LE CIÀCERE. Racconti seri e… semiseri!” Dal libro di Remo Bussolon, storie che riguardano le “ciàcere” della gente trentina di Vallarsa (TN) in cui si possono identificare
tutte le persone vissute nell’ambiente rurale e contadino della prima metà del Novecento accompagnate da musiche originali e canzoni, adattate ai contenuti delle storie narrate, all’interno di un dialogo sonoro dinamico ed evolutivo.

- “VENITE A PRENDERMI… SENNÒ MI ANNEGO! Piccole grandi storie… a ritmo di swing” Dai racconti di Mariano Castello con le canzoni di Paolo Conte, Fred Buscaglione Giorgio Gaber e… tanto blues!

- “CHE COSA RESTA? Concerto per pianoforte, voce solista e voce recitante. Canzoni e brani musicali inediti sulle poesie di R. Grotto, sui sentimenti, le emozioni di donne, bambini, soldati durante il primo conflitto mondiale. Sull’amore nonostante la guerra.

- “GRANFATI.  Storie e musiche attraverso il Novecento”. Il Cinema, il Bel Canto, il Calcio, le Gite Fuoriporta, le Guerre… visti, nonostante tutto, sempre con un po’ di ironia e allegria. Dai racconti di Mariano Castello con le canzoni e le musiche dei più grandi artisti italiani e stranieri del Novecento.

- “ELEMENTI. Alla fonte dell’Acqua, dell’Aria, della Terra, del Fuoco” - opera in fase di preparazione- Dialogo dinamico tra musica e pittura (dipinti di Cristina Rizzato) in cui l’elaborazione verbale dell’opera pittorica viene sostituita da un commento esclusivamente musicale. E’ il suono a spiegare il dipinto, la musica a esprimere il senso e il movimento del colore all’interno di una sinergia mai conclusa, che lascia spazio alla riflessione e alla ricerca personali. Un dialogo tra musica e pittura che tira fuori dall’anima emozioni e sentimenti. Sulla natura, la vita, l’amore.


Come compositore si segnala, in particolare:

- l’ideazione del musical “Nel cuore della vita” (1993), con 12 brani inediti, in qualità di autore dei testi e delle musiche, all’interno dei percorsi di formazione teatrale e musicale delle alunne e degli alunni dell’Istituto Magistrale di Thiene (VI);

- il progetto “Sulle Nuvole” (2005), con la pubblicazione di 13 brani inediti per un DVDdocumentario allegato all’omonimo volume scientifico del dott. D. Zanocco presentato all’Auditorium di Thiene (VI) dal meteorologo Mario Giuliacci di Canale 5.

- la pubblicazione del CD con Libretto “Che cosa resta” (2016) con 17 canzoni originali sulle poesie di R. Grotto in merito ai temi dell’amore nonostante la guerra, della pace e della non violenza, delle emozioni e sentimenti vissuti dai bambini e dalle donne durante la prima guerra mondiale.

Espressioni musicali, oltre il pianoforte moderno, sono: il canto, la tastiera, la chitarra ritmica, le percussioni (il tamburo djembè).

I Video

NewsLetter



Ricevi HTML?